top of page

Nazionale / Contratti di sviluppo: riaperto sportello rinnovabili e batterie

Aggiornamento: 20 gen 2023

Fonte Invitalia


Il contratto di sviluppo rappresenta, nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, uno degli strumenti di politica industriale più rilevanti per rafforzare il tessuto produttivo del Paese in termini di innovazione, trasformazione tecnologica e sostenibilità ambientale.

Con tre decreti sono stati stanziati oltre 2 miliardi di euro. In particolare, sono stati fissati i termini per l'apertura degli sportelli: “Filiere produttive”, “Rinnovabili e batterie”, “Bus elettici”.


L’intervento è previsto dal PNRR - Missione1C2- Investimento 5.2 “Competitività e resilienza delle filiere produttive”.

Le filiere coinvolte sono:

  • automotive

  • design, moda e arredo

  • microelettronica e semiconduttori

  • metallo ed elettromeccanica

  • agroindustria

  • chimico/farmaceutico

Come previsto dal Decreto Direttoriale del 31 agosto 2022, dalle ore 12.00 del 1 settembre 2022 non è più possibile presentare la domanda per lo sportello Filiere produttive.


Rinnovabili e batterie

Riapertura sportello: 28 novembre 2022

Dalle ore 12.00 del 28 novembre 2022 è di nuovo possibile chiedere le agevolazioni del contratto di sviluppo per lo sportello “Rinnovabili e batterie”, nell’ambito del PNRR, per il sostegno di progetti coerenti con le finalità dell’Investimento 5.1, sub-investimento 5.1.1 “Tecnologia PV”, 5.1.2 “Industria eolica”, e 5.1.3 “Settore batterie”.

La riapertura è prevista dal Decreto 16 novembre 2022.

Lo sportello resterà aperto fino alle ore 17.00 del 28 febbraio 2023, con una dotazione di circa 358 milioni di euro così suddivisa:

  • 142 milioni per il sub-investimento 5.1.1 “Tecnologia PV”

  • 58 milioni per il sub-investimento 5.1.2 “Industria eolica”

  • 157 milioni euro per il sub-investimento 5.1.3 “Settore batterie”

Nella valutazione, verrà riconosciuta priorità all’idoneità dei progetti a sviluppare le catene del valore nazionali nel settore delle rinnovabili e delle batterie, come meglio dettagliato dal decreto 25 marzo 2022.

Su richiesta dell’impresa e per programmi di sviluppo da realizzare sull’intero territorio nazionale, sarà possibile richiedere le agevolazioni previste dal regime di aiuto SA.102702 (2022/N) “Investimenti in favore di una ripresa sostenibile”, autorizzato nell’ambito della sezione 3.13 del Quadro temporaneo di aiuti nell’emergenza Covid.

In caso di progetti di investimento presentati da grandi imprese con spese pari o superiori a 10 milioni di euro occorre compilare anche la relazione di sostenibilità ambientale.

N.B. Eventuali domande rimaste in compilazione nell’ambito del precedente sportello verranno annullate. Potranno essere ripresentate sulla base delle condizioni previste dal Decreto 16 novembre 2022.

Per ulteriori dettagli

  • Decreto del Ministro dello sviluppo economico 27 gennaio 2022

  • Decreto del Direttore generale per gli incentivi alle imprese 25 marzo 2022

Comments


Chedi informazioni


Approfondiamo insieme i tuoi obiettivi e la tua idea progettuale, valuteremo le potenzialità di partnership, di internazionalizzazione e le opportunità di finanziamento a fondo perduto. 

info@interindustria.com


+39 340 98 63 441

Invio riuscito

bottom of page